In evidenza :

Umbria Jazz Festival

Pubblicato in 6. agosto 2012 da in Musica

L’Umbria Jazz (UJ) è un festival musicale a cadenza annuale, che si svolge a Perugia solitamente nel mese di luglio e che ha come principale genere rappresentato, appunto, il jazz.

Le origini

La prima edizione risale all’agosto 1973. Peculiarità del festival si presenta fin da subito il suo carattere itinerante e gratuito. Questa è una fruizione del jazz ben diversa da quella classica, fatta di musica spesso ascoltata in locali chiusi e con spazi ben delimitati, come teatri o club. Nonostante un’organizzazione nuova e ancora in fase di rodaggio l’evento è subito un successo, tanto che si decide di ripeterlo ogni anno. Fino dalla prima edizione l’afflusso di pubblico è altissimo, giungendo addirittura a creare veri e propri problemi di gestione. Alcuni fallimentari tentativi di decentramento cercano di ovviare al problema, reso più serio dalla difficoltà di badare a un pubblico sempre più politicizzato. Nel 1976, nel bel mezzo degli anni di piombo e a fronte di numerosi disordini e dell’impossibilità di domarli, l’Umbria Jazz decide di prendersi un anno di pausa. Nel ’77 la manifestazione viene sospesa, per riapparire nel ’78. Organizzando due concerti a serata in due diverse città si agisce per di limitare la densità del pubblico, ma anche questo tentativo fallisce: l’atmosfera perugina si dimostra difficilmente replicabile in altre location. E’ così che l’UJ viene definitivamente sospeso. Almeno fino al 1982, quando, da alcuni dato ormai per scomparso, ritorna. Da allora alcune cose cambiano: Regione e Ente Turistico non partecipano più all’organizzazione, che passa nelle mani dell’ARCI. Nel 1985 nasce l’associazione Umbria Jazz, volontaria e senza fini di lucro, che si fa carico della gestione dell’evento. In questi anni si apportano diverse modifiche, alcune sostanziali. Il festival perde il suo carattere itinerante, e a fronte di ulteriori tentativi di decentramento falliti, si decide di situare il grosso dell’evento nella città di Perugia. Si introduce il biglietto di ingresso a pagamento per alcuni dei concerti più importanti, novità rispetto alle precedenti edizioni e accanto al jazz più classico trovano sempre maggiore spazio variazioni pop, rock e blues.

L’ultima edizione di un festival storico per gli amanti del jazz

Nel 2011 le date dei concerti si sono concentrate tra l’8 e il 17 luglio. I più importanti si sono svolti presso l’Arena Santa Giuliana, enorme spazio nel cuore storico di Perugia. Il Teatro Pavone e l’Oratorio Santa Cecilia hanno ospitato invece i concerti più puramente jazz. Piazza IV Novembre e i Giardini Carducci sono stati infine le location dei concerti all’aperto, in cui sono stati organizzati, tra gli altri, anche spettacoli più pop e dal più facile ascolto.Nel 2011 l’Umbria Jazz si è confermato come uno tra gli eventi musicali europei di maggiore importanza. Con 260 concerti e 350 artisti, nella sua ultima edizione ha incassato oltre un milione e duecentomila euro, contando circa 40000 paganti. La prossima edizione sarà quella che si svolgerà tra il 6 e il 15 luglio del 2012. Nell’attesa avrà luogo tra il 28 dicembre e il 1 gennaio, a Orvieto, l’Umbria Jazz Winter.

Illustrazione: Tetastock – FotoliaSimilar Posts:

Tags: , , , ,